Prove di post fessurazione con estensimetro COD

Procedimento

Il calcestruzzo fibrorinforzato grazie alle fibre contenute ha la caratteristica di limitare notevolmente la formazione di fessure dopo il cedimento strutturale evitando quindi la caduta e dispersione di parti.

Le proprietà del calcestruzzo fibrorinforzato sono regolate dalla norma UNI EN 14651, il campione di prova è rappresentato da un travetto di opportune dimensioni al quale viene realizzato un intaglio.

La prova consiste nell’applicazione di un carico a flessione su tre punti con una progressione di prova determinata dalla velocità di apertura della cricca, rilevata da un estensimetro specifico (COD).

La differenza fondamentale dal calcestruzzo non addizionato di fibre si evidenzia nel carico residuo che si può rilevare dopo la comparsa della fessurazione e del relativo collasso, valore che è chiaramente legato alla tipologia ed al dosaggio di confezionamento del provino.

Il diagramma di prova evidenzia il comportamento della fibra. La difficolta nella conduzione della prova sta nella capacità della macchina di prova di retroazionare l’applicazione del carico tramite il feedback dato dall’estensimetro che legge l’apertura della fessura.

Le nostre macchine UTM-E rappresentano una soluzione ottimale all’esecuzione di questa tipologia di prova.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Modulo di contatto

Chiamaci o compila il modulo sottostante e ti contatteremo. Ci sforziamo di rispondere a tutte le richieste entro 24 ore nei giorni lavorativi.